i tempi cambiano

Guardiamo attentamente questa foto e analizziamola……

Cosa è cambiato in questi anni?  Io direi anche in questi ultimi mesi e giorni, perché la situazione si sta aggravando sempre di più……

Magari non sanno ancora allacciarsi le scarpe o andare in bici, ma utilizzano alla perfezione smartphone e tablet. Questi  sono i bambini dell’era digitale…..AIUTOOOOO!!!!

10 motivi per cui i bambini NON DOVREBBERO usare questa tecnologia…

  1. DIPENDENZA DAI VIDEOGIOCHI
  2. SVILUPPO COGNITIVO A RISCHIO (Boston University)
  3. RITARDO NELL’APPRENDIMENTO (Cohen Children medical center))
  4. CAMBIAMENTI STRUTTURALI DEL CERVELLO
  5. IMPATTO NEGATIVO SULLA SALUTE
  6. COLLO DA SMS, CON POSTURA SCORRETTA E SCOLIOSI PRONUNCIATE
  7. ONDE ELETTROMAGNETICHE (OMS) E ALLARME TUMORI
  8. DISTURBI DEL SONNO
  9. SCORRETTE COMPETENZE RELAZIONALI
  10. SEDENTARIETA’ E AUMENTO DELL’OBESITA’

Secondo voi possono bastare questi elementi? Ne potremmo elencare tanti altri ma ci fermiamo qui….

Chi sono i bambini digitali?

Il termine nativi digitali venne coniato dallo statunitense Mark Prensky, sociologo ed esperto di educazione statunitense, per indicare la prima generazione di bambini cresciuta a pane e computer (o altri dispositivi elettronici come console e videogame). I bambini digitali, invece, nascono un decennio dopo circa, con l’arrivo dell’iPad. Il tablet Apple, a differenza degli smartphone, aveva uno schermo sufficientemente grande e luminoso da attirare l’attenzione dei piccoli e permetter loro di giocare senza affaticare troppo la vista. Dall’altro lato era molto più semplice e intuitivo da utilizzare rispetto a un pc o laptop: già a 18 mesi i bambini potevano capire il funzionamento di questi dispositivi e iniziare a utilizzarli con un genitore al loro fianco.

Se i nativi digitali erano quei bambini cresciuti nell’era dell’informatica di massa e della diffusione di computer casalinghi, i bambini digitali appartengono alla cosiddetta terza generazione digitale: quella cresciuta tra smartphone e tablet, ADSL e Internet mobile, touchscreen e app.

Ma…..vogliamo dedicare più tempo ai nostri bambini?

Portarli all’aria aperta e giocare con loro?

Nella vignetta è chiarissimo il messaggio, e non andiamo tanto lontano nel tempo…20 anni sono passati…non un secolo…..torniamo alle tradizioni, stacchiamo le spine, facciamo sparire i telecomandi e recuperiamo il rapporto coi nostri figli…..che crescono velocemente e non ci accorgiamo del tempo che vola!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *